“Urbino che io non posso fuggire” – Mario Logli racconta la sua città natale

Il pittore Mario Logli festeggia gli ottanta anni passeggiando per le strade di Urbino, sua città natale, per raccontare non solo la sua pittura, ma anche episodi dell’infanzia, l’arrivo a Milano, il senso della sua arte.

Interviste di Giovanni Lani e Solidea Vitali Rosati (anno 2013).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.